“Bouquet fritto” – fiori di zucca in pastella сon mozzarella e prosciutto cotto

Se chiedete ad un italiano medio quali sono i suoi fiori preferiti, molto probabilmente sentirete la risposta: “quelli di zucca … in pastella!” Questo scherzo molto comune è dovuto al fatto che in Italia questi fiori sono molto popolari e amati, ma non in qualità decorativa, ma come ingrediente culinario, piuttosto raffinato e abbastanza costoso. A causa della sua struttura tenera e delicata, questo prodotto si guasta molto rapidamente, quindi i fruttivendoli fanno un prezzo volutamente alto per evitare le perdite. Ma nonostante questo sugli scaffali i fiori di zucca non rimangono a lungo, perché è difficile resistere alla tentazione di trasformare l’ambito “bouquet” in suo piatto preferito.

Il discorso del costo cambia completamente, se avete alla disposizione un piccolo orticello o almeno una aiuola. Basta trovare il posto per poter coltivare alcune piante di zucca (o zucchine, senza alcuna differenza) e si può avere questa prelibatezza per l’intera stagione con un costo quasi pari a zero. Soprattutto perché in cucina si usano per lo più i cosiddetti detti fiori vuoti, cioè quelli che non formano frutto, perciò la futura raccolta non è in pericolo. E dato l’enorme numero di ricette interessanti, dove uno degli ingredienti principali sono proprio i fiori di zucca, un menù vario e gustoso è garantito! Possiamo farli fritti, cotti al forno con una vasta varietà di ripieni, aggiungere al condimento per la pasta o riso… e senza parlare di pizza con i fiori di zucca!

Come è già stato detto, il modo più semplice per cucinarli è quello di friggere i fiori di zucca (o zucchina) nella pastella, semplice o con vari ripieni. Personalmente io li preferisco ripieni. Oggi vi propongo la variante più popolare. Allora, prepariamo un classico antipasto italiano – un “bouquet fritto”… cioè fiori di zucca in pastella con mozzarella e prosciutto cotto

Ingredienti (4 porzioni):

  • 12 fiori di zucca (zucchina)
  • 150-200 g di mozzarella
  • 100-150 grammi di prosciutto cotto
  • 100 g di farina
  • 1 uovo
  • 200 ml di acqua frizzante fredda
  • sale
  • olio vegetale per friggere.

Si ritiene che per cucinare sono più adatti fiori “maschili”, cioè quelli, che hanno stelo e non formano frutti. Ma io molte volte ho provato ad usare anche i cosiddetti fiori femminili, che si trovano sulle punte di zucchine, e non vedo molta differenza. Nei locali ortofrutticoli di solito si vendono solo i primi, quindi in tutte le ricette con le foto vedrete solo loro. Ma se trovate piccole zucchine con fiori freschi sulle punte, prendeteli in modo sicuro: oltre ad essere buone, non vi costeranno nulla, pagherete soltanto il prezzo delle zucchine freschissime, dal momento che un bel fiore è un segno inequivocabile di freschezza.

Per cominciare, i fiori devono essere lavati e puliti. È necessario lavarli con molta attenzione, immergendo delicatamente in acqua fredda. Quindi stendete i fiori su un tovagliolo di carta o di cotone e asciugate leggermente. Rimuovete lo stelo, lasciando solo 0,5-1 cm. Aprite delicatamente i petali e togliete il pistillo (potrebbe avere un sapore amarognolo)(1), allo stesso tempo, controllate che non ci sia qualche animaletto all’interno (la vita è piena di sorprese!) Tagliate la mozzarella e prosciutto a pezzi oblunghi (2), farcite i fiori e chiudete petali (3).

Adesso prepariamo la pastella. In una ciotola setacciamo la farina, aggiungiamo l’uovo sbattuto, il sale (4) e mescoliamo con una forchetta fino ad ottenere una consistenza omogenea (5), poi versiamo gradualmente acqua frizzante fredda. La consistenza può variare, più densa è la pastella, più spesso sarà il suo strato sui fiori. Versiamo l’olio per friggere in una padella o in una piccola casseruola profonda, scaldiamo fino a che si cominciano formare le bolle attorno alla goccia della pastella. Immergiamo i fiori uno alla volta nella pastella e poi nell’olio bollente. Facciamo dorare da tutti i lati (6), tiriamo fuori con un mestolo forato e mettiamo sulla carta da cucina per eliminare il grasso in eccesso.

Servite i fiori di zucca in pastella ben caldi, sono ottimi sia come antipasto o elemento di un buffet, sia come un piatto, che aiuterà a passare l’attesa di una pizza, che sta nel forno. Per cambiare, potete trovare un altro ripieno, usare un diverso tipo di pastella… per la fantasia non ci sono limiti. Per un buon appetito anche!

Antipasti e salatini