Dessert „Tiramisù”

La ricetta del Tiramisù non conoscono solo i pigri. Anche se su questo ho i miei dubbi. Questo dessert è troppo goloso e facile da preparare, proprio per quelli, che non amano complicarsi troppo la vita. Solo cinque ingredienti, minimo di tempo ed impegno, poca spesa, semplice attrezzatura. Anch’io non potevo lasciarlo senza attenzione, soprattutto perché è molto apprezzato nella mia famiglia.

E poi, sul sito dedicato alla cucina italiana, non può mancare una ricetta simile. Tiramisù ormai è diventato uno dei simboli italiani nel mondo, alla pari importanza con la pasta e pizza, anche se storicamente è molto più giovane. Pensate, che è nato nei anni 60-70 del secolo scorso, è praticamente il mio coetaneo! Diverse regioni d’Italia contestano il diritto di essere considerati i suoi creatori, a questo proposito gira una serie di diverse leggende e racconti, ma su una cosa tutti sono d’accordo: questo piatto ha un grande potenziale energetico, alcuni addirittura lo considerano un afrodisiaco, da cui deriva anche il suo nome. 

Gli ingredienti sono pochi e semplici:

  • 250 g di mascarpone 
  • 200 grammi di biscotti savoiardi
  • 60 g di zucchero (3 cucchiai) + 1 cucchiaio per il caffè
  • 3 uova (fresche!)
  • 3-4 tazze di caffè
  • cacao, cioccolato fondente, un po’ di rum (opzionale).

Cominciamo con la preparazione un caffè forte, versiamolo in una larga ciotola, allunghiamo con un po ‘d’acqua, zuccheriamo a piacere e lasciamo raffreddare. Se preparate il dessert solo per adulti, potete non diluire il caffè e aggiungere un po ‘di rum, così il dolce avrà un sapore più forte e deciso. 

Separare i albumi ​​dai tuorli e per primo montate albumi a neve (1) ​​con un cucchiaio di zucchero, e poi i tuorli con lo zucchero rimasto. Se volete fare viceversa – abbiate cura di lavare e asciugare bene le fruste del mixer, residui di tuorlo possono compromettere la montatura dei albumi. Ai tuorli montati aggiungiamo  il mascarpone (2), continuando a battere con il mixer fino ad ottenere una consistenza omogenea. Alla fine aggiungiamo albumi montati (3) e mescoliamo delicatamente con la spatola (non il mixer!). Dobbiamo ottenere una crema leggera e soffice.

Resta da comporre tutto insieme. Dobbiamo inzuppare i savoiardi con il caffè. Ma non c’è bisogno di “ammollo”, basta mettere biscotto nel caffè, velocemente girarlo dall’altra parte (4) e tirarlo fuori. Al inizio vi sembreranno poco impregnati, ma savoiardi assorbono il liquido come una spugna e, se li lascerete più a lungo, il vostro vostro dolce alla fine risulterà molliccio e acquoso. Disporre uno strato di biscotti preparati, sopra – un generoso strato di crema (5), poi ancora biscotti e crema. Vi consiglierei di fare solo 2, massimo 3 strati. Se vi servono più porzioni, è meglio prendere la teglia più larga o preparare tanti monoporzioni (6) individuali su piattini o nelle coppette. 

 In ogni caso, sullo strato finale di biscotti mettiamo la crema, livelliamo la superficie e setacciammo il cacao amaro, volendo potete cospargere il cioccolato fondente grattugiato o tagliato a pezzettini. Lasciamo il nostro tiramisù per diverse ore in frigo e poi non ci resta che goderci il suo magico sapore. 

Dolci

Torta di pere e cioccolato – una perfetta dolce debolezza
18.10.2018
Chambellone classico: una dolce ciambella di salvataggio
18.07.2018