Torta di pere e cioccolato – una perfetta dolce debolezza

Sono convinta, che la vera natura dell’uomo si manifesta molto meglio tramite le sue piccole debolezze, che per le caratteristiche forti. Dopo tutto, al fine di mostrare la propria forza di volontà, di mantenere certi valori morali o difendere il proprio punto di vista, facciamo uno sforzo per rimanere all’interno l’educazione ricevuta. Ma la notte in bianco per un libro interessante o un tozzo di pane preso di nascosto dalla cucina  per un amico a quattro zampe, lacrime di commozione durante ennesima visione di film preferito o la gioia di acquistare un francobollo raro per la vecchia collezione l’aggiungono nuovi tocchi al nostro ritratto personale. 

Uno dei miei punti deboli più vecchi e duraturi è il cioccolato. Nessuna pretesa di originalità, dicono che otto persone su dieci amano molto il cioccolato (secondo me, altri due semplicemente mentono!). E quando la prime piogge autunnali ci costringono nel tempo libero restare sempre più in casa, non c’è niente di meglio del calore di un forno acceso e fragranza irresistibile di un dolce al cioccolato. E se quel dolce include anche la frutta, ancora meglio, perché essa è un’altra mia debolezza.

È stato in una di quelle sere d’autunno che ho trovato una ricetta interessante. Essa proviene dal uno dei più famosi siti di cucina italiana giallozafferano.it, chi vuole la può trovare lì anche adesso, ma nel corso degli anni io ho aggiunto alcune modifiche, quindi voglio condividere con voi la “mia” ricetta. Sono sicura, che questo dolce diventerà così amato dai vostri cari, come lo è già da molti anni per la mia famiglia.

Ingredienti:

  • 600 g di pere (più spesso uso le Abate, Williams, Decane, in estate Coscia)
  • 250 g di vino bianco
  • 200 g di cioccolato fondente 
  • 150 g di burro 
  • 4 uova
  • 100 g di zucchero 
  • 100 g di biscotti amaretti sbriciolati 
  • 200 g di farina „00″
  • 8 g (mezza bustina) di lievito per dolci 
  • zucchero a velo. 

Sbucciamo le pere, tagliamole in quattro, rimuoviamo la parte centrale. Mettiamo in una larga casseruola in un strato solo(1), versiamo sopra il vino e cuociamole per 8-10 minuti. Abbiamo bisogno che il vino evapora,ma le pere non si disfano (2). In linea di principio, il vino potete prendere quello, che avete in dispensa, se è secco, consiglierei di zuccherarlo leggermente. Ma se usate un buon vino profumato, il gusto della torta pronta sarà molto più raffinato. Tritiamo il cioccolato e mettiamolo insieme al burro a bagnomaria per sciogliere (3).

Gli albumi separiamo dai tuorli e montiamo a neve con la metà dello zucchero, poi con il resto dello zucchero sbattiamo anche i tuorli. Aggiungiamo ai tuorli montati il cioccolato fuso e leggermente raffreddato, mescoliamo bene con mixer a bassa velocità e aggiungiamo la farina setacciata con il lievito (4). Per ultimo, con aiuto di una spatola incorporiamo gli albumi montati poco alla volta (5). Dobbiamo ottenere impasto denso e omogeneo (6).

Rivestiamo una teglia rotonda con la pergamena e distribuiamo dentro la metà dell’impasto. Livelliamo la superficie e cospargiamola con biscotti tritati (7). Adagiamo sopra pezzi di pere e cospargiamo di nuovo con il trito di biscotti (8). Non è necessario usare tutti i biscotti, di solito mi avanzano un po ‘, tutto dipende da quanta umidità contengono le pere, i biscotti dovrebbero togliere liquido in eccesso. Mettiamo il resto della pasta (9) sulle pere e livelliamo nuovamente la superficie.

Infornate a una temperatura di 180 ° C per 40-45 minuti, controllate il grado di cottura con la prova stecchino: se rimane asciutto, la nostra torta è pronta. Lasciatela raffreddare bene, cospargete  generosamente con zucchero a velo. E poi preparate il tè profumato, tagliate una bela fetta, ammirate il succoso spicchio di pera nell caldo abbraccio di cioccolato e infine assaggiate questo capolavoro. In quel preciso momento capirete che la mia debolezza per la frutta e per il cioccolato è diventata vostra.

Dolci

Dessert „Tiramisù”
01.05.2018
Chambellone classico: una dolce ciambella di salvataggio
18.07.2018